Festival fotografia naturalistica

 

Il nibbio bianco colto con la preda tra gli artigli durante la danza di corteggiamento in Estremadura, il capodoglio in muta nelle acque di Cocorocci in Sardegna, i camosci che si stagliano sulla cresta della Maiella all’alba, sono solo alcune delle straordinarie immagini che si possono ammirare nel corso del “1° Festival della Fotografia Naturalistica” che si terrà a Roma dal 4 al 14 Ottobre con il sostegno della Provincia di Roma. (Inaugurazione Lunedi 3 ore17.30 Palazzo Valentini via IV Novembre,119 e ore 19.00 sala Margana p.za Margana 40 orari lu-ve 10-19 Sab10-13 domenica chiuso

Le 125 fotografie esposte, per la maggior parte inedite, di 23 fotografi italiani e stranieri tra cui Michel Gunther, Egidio Trainito, Bruno D’Amicis, presentano immagini di flora, fauna o paesaggio naturale scattate secondo il codice etico della fotografia naturalistica che si fonda sul rapporto rispettoso e non invadente tra il fotografo e l’ambiente circostante. Foto che esprimono quanta fatica, quanti espedienti ed astuzie, quanta passione e capacità tecnica siano necessarie per una sola immagine riuscita.
La manifestazione organizzata dall’associazione culturale Obiettivo Mediterraneo, che si avvale del patrocinio di WWF Italia, Legambiente e Lipu e della sponsorizzazione tecnica di Swarovski Optik e Canon, è l’occasione per avvicinare il grande pubblico alla eccezionale ricchezza della natura mediterranea anche attraverso conferenze, incontri e workshop sulle innovative tecniche di ripresa.

Tra questi la conferenza del fotografo Bruno d’Amicis sulla vita di un fotografo di montagna (Martedi 4 Ottobre ore 18.30 sala Margana); la proiezione in anteprima del documentario “L’aquila e il serpente” di Francesco Petretti (Mercoledi 5 Ottobre ore 18.30 sala Margana); e il workshop dal titolo "Fotografare la Natura, il giusto equilibrio tra etica, tecnica ed attrezzatura" a cura di Canon (martedi 11 Ottobre alle 17.30).
Occasione da non perdere sarà (sabato 8 presso l’oasi Lipu di Ostia) il corso teorico e pratico sulla tecnica “Digiscoping” che permette di fotografare animali selvatici indisturbati a grandi distanze. L’incontro è condotto da Riccardo Camusso che svelerà i segreti della fotografia naturalistica attraverso l’utilizzo della fotocamera collegata al cannocchiale da osservazione di alta qualità.
è un workshop offerto da Swarovski Optik, sponsor tecnico della manifestazione, per tutti gli appassionati di fotografia, esperti e meno esperti, che amano la natura. I partecipanti sono invitati a presentarsi con la propria macchina fotografica presso il Centro Habitat Mediterraneo CHM- centro naturalistico Lipu- Ostia, dove per l’intera giornata saranno a disposizione gli strumenti ottici Swarovski Optik per una prova sul campo. Il corso è gratuito ed è necessario prenotarsi presso l’associazione Obiettivo Mediterraneo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e le sale del festival.

locandinafestival

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin